Ricordi di un’infanzia semplice

Ricordi di un'infanzia semplice

Ricordi di un’infanzia semplice…..da qui ha inizio il mio racconto nel passato, un racconto dal sapore bohemien.

Ricordi di un’infanzia semplice. Poche volte ci soffermiamo a ricordare momenti indimenticabili della nostra infanzia. Basta poco, una semplice richiesta di un oggetto non indispensabile da parte di Stella e Asia per far riaffiorare tutti quei momenti fatti di giochi semplici, corse nei prati, risate e spensieratezza. E così mi sono fermata nei miei ricordi di un’infanzia semplice e mi sono detta: “…perché non raccontare alle mie bimbe come una volta ci si poteva divertire con poco!”

Da qui, dal comodo letto di mamma prima di addormentarsi, ha inizio il mio racconto nel passato, un racconto dal sapore bohemien. Non sarà semplice convincere e spiegare a loro, che per divertirsi basta un po’ di fantasia e originalità…..quando il più grande problema era a che gioco giocare. Sicuramente saranno rapite e curiose di sapere tante cose che riguardano la mamma.

Tutto ha inizio in quel piccolo paese di campagna “…..si bimbe avete presente dove abitava la bisnonna e dove amate tanto correre, proprio in quella grande casa  la mamma ha vissuto fino a undici anni.” Com’era bello correre nei campi e raccogliere le carote e le fragole dall’orto del nonno.” Sapori e profumi genuini. Ma il ricordo più forte riguarda la Domenica. Un giorno di festa dove la famiglia si riuniva e dove si giocava tanto. “Sapete, con i miei cugini giocavamo a nascondino, a rincorrerci nei campi coltivati, a saltare dai muretti e rendersi conto che le ginocchia sbucciate, non facevano poi così male.

Ricordi di un'infanzia semplice

Ricordi di un'infanzia semplice

Ricordi di un'infanzia semplice

Poi……. disegnavamo con i gessetti colorati sotto il portico, quel gioco che si salta prima con un piede e poi con due……come si chiama, ve lo ricordate voi?” Mamma forse ti riferisci al gioco Campana?….ecco si brave!” Che divertimento, ma poi chi lo sentiva il nonno che avevamo sporcato il portico. Niente paura bastava una coccola e un bacio per sciogliere il cuore di quel nonno che si nutriva dei nostri sguardi e delle nostre risate. Vedete non necessariamente bisogna acquistare un gioco per divertirsi, basta un po’ di fantasia e originalità…… ed è proprio qui che mi rendo conto che una volta era tutto molto più semplice.

Ricordi di un'infanzia semplice

Ricordi di un'infanzia semplice

Ricordi di un'infanzia semplice

Ricordi di un'infanzia semplice

(Gli abiti indossati da Stella e Asia sono di Bonnet à Pompon…..Grazie!)

“Si mamma ma poi cosa facevi di bello?” Tante cose che mi ha insegnato la bisnonna……ma ve lo racconterò la prossima volta ora si è fatto tardi.

Stay Turned…..kiss kiss Silvia

 

Silvia Bortignon

una mamma con la grande passione per la moda……

Related Posts
Aspettando il Natale
Press Day Petit Bateau SS 2017

40 Discussion to this post

  1. Scherzi? Una volta sapevamo davvero divertirci con niente, oggi hanno tutto, troppo.
    http://www.dontcallmefashionblogger.com

  2. Marta scrive:

    Anche la mia bimba si diverte con poco….bellissimi gli abitini indossati!!!!
    Baci baci!!!

    http://www.lagattarosablog.it

  3. Rossella scrive:

    Mi hai riportato alla mente ricordi bellissimi di infanzia !!!!!! Che bello!!
    http://www.glitterchampagne.com

  4. ANGELA scrive:

    Prima ci divertivamo un sacco, avevamo più fantasia, ora i bimbi hanno tutto e si annoiano lo stesso. E anche noi. Buongiorno cara.

  5. nadia la bella scrive:

    un po’ di malinconia nel leggere il tuo racconto mi è venuta!!! Brava, racconta alle tue bambine, tra l’altro meravigliose, come ci si può divertire usando la fantasia! A smile please

  6. Dania scrive:

    Certo che per i bimbi moderni giochi come quello con i gessetti o ilsemplice nascondino sembreranno di un altro pianeta…
    Bellissimi i molto freschi i loro looks.
    Bacio

    http://www.angelswearheels.com

  7. Luna scrive:

    Con questo post lanci un messaggio ben preciso non solo fatto di ricordi che appartengono alle nostre generazioni ma attimi di vita vera, di bei momenti in cui la fantasia era la cosa più importante da coltivare. Queste sono le cose che rimpiango per le nuove generazioni sempre attaccate a degli schermi. Si perdono attimi di divertimento assoluto che ricorderebbero per tutta la vita. Complimenti Silvia, sai che ti dico, oggi mi butto con mio figlio in un campo e tanti saluti. 🙂
    Bacione e buon inizio settimana! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

  8. gloriadressup scrive:

    bellissimo questo post. quanti ricordi.
    ciao gloria
    Gloriadressup

  9. Che carini che sono **

    The Cutielicious
    http://www.thecutielicious.com
    Federica

  10. Paola Lauretano scrive:

    Che belli i giochi di una volta…. quanti ricordi!
    Bellissime queste foto!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

  11. Elisa scrive:

    Mi hai fatto venire in mente la mia infanzia, un’infanzia semplice come dici tu! Tra l’altro anch’io adoravo quel giorno!
    Proprio un bel post questo!!!!

    Ellysa

  12. audrey scrive:

    mi hai ricordato i meravigliosi pomeriggi estivi di quando ero piccola! grazie <3
    http://www.audreyinwonderland.it/

  13. carla scrive:

    Divertirsi con poco è la cosa più bella!!!

  14. Che belle queste foto.
    Questi si che sono vere giochi.
    Un bacione
    Maggie Dallospedale Fashion diary – Fashion blog

  15. mari scrive:

    che idea bellissima, mi hai fatto sognare con questo racconto
    xxx
    mari
    http://www.ilovegreeninspiration.com

  16. Cristiana scrive:

    Ma che belle queste foto…semplici ma tanto vere:)
    Un abbraccio
    antonella

    http://www.drunkofshoes.com

  17. Nada scrive:

    great post !
    NEW POST : THE COLORFUL THOUGHTS

  18. Il gioco della campana!! Ci avrò giocato un miliardo di volte…
    è proprio vero che i tempi sono cambiati e i bambini di oggi sono molto più pretenziosi.

    amemipiacecosi.blogspot.it

  19. maura Elisa scrive:

    Sta a noi insegnare ai nostri figli il piacere della semplicità, è difficile con tutto quello che hanno a disposizione, ma, si può fare. Io ci credo. Ho portato il mio bimbo da poco a una escursione ecologica sul mare, la guida che era bravissima, ha fatto lui e i suoi amichetti chiudere gli occhi e provare il sale, dicendo tutta entusiasta: Bimbi, questo è il sale marino! Io dentro di me pensavo, capirai …. hahhah… ma, loro sono rimasti cosi entusiaste di tutte le spiegazione che lei a fornito dopo. Ora il mio bimbo quando mangia è tutto contento di sapere che sta mangiando il sale marino, lo trova davvero una cosa speciale.
    Maura
    http://www.trama.life/

  20. che idea meravigliosa hai avuto
    mi sono emozionata a leggerti
    buon martedì
    <<< tr3ndygirl fashion blog >>>
    un bacione

  21. Jeanne scrive:

    Carine! Molto bele le foto ed il post! Un bacio Silvia!
    ♥☻♥☻♥
    Jeanne
    http://fashionmusingsdiary.com

  22. Vivy scrive:

    Grazie per avermi fatto ricordare i bei momenti passati della mia infanzia 🙂 VLifestyle

  23. Martina scrive:

    Che meraviglia le tue bambine, stupende queste foto!
    Baci
    Martina
    http://www.pinkbubbles.it
    NUOVO POST

  24. TruccatiConEva scrive:

    Rimpiango i giochi dell’infanzia… ora è tutto preconfezionato, non c’è più spazio per la fantasia!
    Bacio

    TruccatiConEva

  25. Nicoleta scrive:

    Quanti bei ricordi! Lo giocavo anch’io da piccola<3
    Bacione
    http://www.nicoletadan.it

  26. veronica scrive:

    Quanti ricordi! Adoravo giocare a campana! Bellissime le tue bimbe! Baci baci!
    Passa a trovarmi VeryFP

  27. angelichic scrive:

    Che post bellissimo! Mi hai riportato indietro nel tempo a quando si giocava il gioco dello “ciupa scondere” e dello “scalon”, a Vicenza li si chiamava così…

  28. angelichic scrive:

    Le tue bimbe sono bellissime e di un’espressività unica!

  29. Marianna Farese scrive:

    Un bellissimo post Silvia. Ritornare alle cose semplici farebbe bene anche a noi grandi ogni tanto.
    Un abbraccio a te e alle bimbe stupende coi loro sorrisi.

    Marianna
    http://www.heelsalure.com

  30. Bellissimo post, ci hai fatto rivivere momenti della nostra infanzia, ma devo dire anche io amo trasmettere certe emozioni del mio passato a mio figlio, anche se grande, mi piace raccontargli la semplicità della vita che avevamo noi un tempo, quando non c’era tutta questa tecnologia! baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *