Pelle sensibile: come trattarla

Pelle sensibile: come trattarla

La pelle, in condizioni normali, vanta una barriera protettiva in grado di difenderla dall’interferenza degli agenti esterni, come quelli dello smog o quelli atmosferici. Questo film lipidico, purtroppo, si rivela carente in alcuni soggetti: questo porta alla presenza di una cute più delicata, più debole e di conseguenza più sensibile nei confronti dei suddetti agenti esterni. Inoltre, la pelle sensibile richiede pure una discreta attenzione durante la detersione e il make up, perché alcuni prodotti possono facilmente irritarla.

Come agire per proteggerla? In primo luogo eliminando la fonte delle irritazioni, sintomo principale della pelle sensibile: dunque proteggendola dal vento, dal freddo e dall’inquinamento. Poi, è il caso di passare ai trattamenti migliori.

Proteggere la pelle sensibile con i prodotti cosmetici

Trattare la pelle con la cosmesi è una medaglia a due facce: da un lato bisogna eliminare i prodotti cosmetici potenzialmente dannosi, e dall’altro serve trovare dei prodotti che siano dolci con la pelle delicata. Per i detergenti, attenti a quelli aggressivi poiché si rivelano nocivi in quanto interferiscono ancor di più con la debolezza del film lipidico, alterandolo. Invece, fra i migliori prodotti per contrastare una pelle irritata, e quindi molto sensibile, troviamo Lichtena Emulsione. Perché? Un prodotto dermatologicamente testato difende e non aggredisce le barriere della cute, per via dell’assenza di elementi o ingredienti aggressivi. Comunque, creme e detergenti non sono i soli a dover sparire dalla beauty routine di una donna con la cute debole: anche il profumo è particolarmente deleterio, insieme a tutti quei prodotti che includono l’alcool fra gli ingredienti.

Pulizia del viso: attenzione a questa fase

La fase della pulizia del viso è determinante e non può essere mai messa da parte, a patto che sia svolta con detergenti delicati: l’acqua micellare, per esempio, è perfetta per pulire il volto senza per questo aggredire la cute sensibile. Lo stesso dicasi per la fase dell’esfoliazione: anche qui, vi è la necessità di usare un prodotto che sia pensato per questa condizione. Ci sono, infatti, molti scrub da fare in casa, indicati anche per le pelli più delicate.

Difendere la cute dall’invasività degli agenti esterni

L’ultimo dei nostri consigli su come proteggere la pelle sensibile, è aumentare le difese nei confronti degli agenti atmosferici: il sole, ad esempio, è fra i principali colpevoli delle irritazioni. La responsabilità va ai raggi ultravioletti, che aumentano la secchezza della pelle e causano problemi come ad esempio gli eritemi. Quindi, dovreste sempre proteggervi spalmando la crema solare anche in inverno, visto che le radiazioni del sole non vanno di certo in ferie. Le creme idratanti, poi, sono necessarie anche per difendere la cute dal vento secco: in tal caso, eviterete problemi come le labbra screpolate e quella spiacevole sensazione di una cute che sembra tirare per la mancanza di elasticità.

Pelle sensibile: come trattarlapelle sensibile